Ecolabel – Sul marchio anche una precisazione dall’Arta Abruzzo

85

Possono fregiarsi del prestigioso «fiore stellato» solo quei prodotti e servizi realizzati nel rispetto di precisi e rigorosi criteri ambientali, risultato di accurati studi scientifici e concordati tra tutti i Paesi membri dell’Unione Europea

L’Agenzia regionale per la tutela dell’ambiente in Abruzzo, dopo l’Arpa Calabria, ha emesso un comunicato simile di precisazione sull’Ecolabel europeo che riportiamo.
«L’unico marchio di qualità ambientale del servizio di ricettività turistica e di campeggio disciplinato da un Regolamento Comunitario è l’Ecolabel Europeo (Reg. CE 1980/2000). Altri pseudo-marchi di qualità ambientale, impropriamente denominati ecolabel, appunto con l’iniziale minuscola, non hanno la stessa valenza del marchio riconosciuto dall’UE.
«L’Ecolabel Europeo ? precisa l’Arta Abruzzo -, infatti, è uno strumento volontario di politica ambientale a disposizione di quelle aziende che desiderano certificare la eco-compatibilità dei propri prodotti o servizi, lungo tutto il proprio ciclo di vita, rispetto a prodotti e servizi dello stesso tipo in commercio. Possono fregiarsi del prestigioso “fiore stellato” solo quei prodotti e servizi realizzati nel rispetto di precisi e rigorosi criteri ambientali, risultato di accurati studi scientifici e concordati tra tutti i Paesi membri dell’Unione Europea.
«Attualmente sono 21 i gruppi di prodotto che possono ottenere la certificazione Ecolabel: aspirapolvere, ammendanti, calzature, carta per copia e carta grafica, computer portatili, coperture per pavimenti, detersivi multiuso e per servizi sanitari, detersivi per il bucato, detersivi per lavastoviglie, detersivi per piatti lavaggio a mano, frigoriferi, lampadine, lavatrici, lavastoviglie, lubrificanti, materassi, personal computer, pitture e vernici, prodotti tessili, televisori, tessuto carta. Altri saranno certificabili a breve: carta stampata, mobili, pompe di calore, saponi.
«Inoltre sono certificabili 2 tipologie di servizio: i servizi di ricettività turistica (alberghi, aziende agrituristiche, bed&breakfast…) ed i campeggi. Al momento in Abruzzo non ci sono strutture ricettive in possesso della prestigiosa certificazione europea ma l’Agenzia, quale nodo regionale della Rete Nazionale Apat/Arta/Appa, sta lavorando per promuoverne la diffusione mediante eventi informativi e formativi sui Regolamenti Emas ed Ecolabel. Si partirà a primavera con il primo convegno per la promozione del marchio Ecolabel europeo; seguiranno due workshop di approfondimento rivolto agli imprenditori turistici abruzzesi; infine ci sarà una manifestazione che coinvolgerà gli istituti di formazione secondaria e università con particolare attenzione per gli istituti del settore turistico/alberghiero.
«Per maggiori informazioni sulle modalità per l’ottenimento del marchio e/o sulla Rete Emas/Ecolabel Abruzzo è possibile richiedere un opuscolo informativo sul Regolamento Ecolabel al Nodo Regionale Emas/Ecolabel Abruzzo oppure consultare il sito www.artaabruzzo.it.
(Info: Referente Nodo Emas/Ecolabel Abruzzo: Dott.ssa D’Amico Lorelay – tel. 085.4500260, email: l.damico@artaabruzzo.it).