Riprendono gli incontri «La Scienza in Piazza»

101

Sette temi raccontati e discussi da chi li studia, partendo però da competenze, opinioni o sensibilità diverse. Non per scontrarsi ma per capirsi, capire di più, trovare nuove idee

Dopo un periodo di silenzio torna un ciclo di caffè scientifici organizzati dalla Fondazione «Marino Golinelli» nell’ambito dell’iniziativa per la diffusione della cultura scientifica «La Scienza in Piazza».
Un primo ciclo di incontri «I dialoghi della scienza in piazza» si terrà a Bologna a partire dal 9 dicembre fino al 3 marzo, come ponte di unione fra la parte de «La Scienza in Piazza» che si è svolta ad ottobre in 9 comuni della Provincia di Bologna e quella che si terrà dal 12 al 22 marzo a Bologna. Un secondo ciclo di Dialoghi si terrà proprio in corrispondenza del periodo 12-22 marzo.

Sette incontri, quindi, per parlare di temi sui quali la scienza incontra la vita dei cittadini. Sette temi raccontati e discussi da chi li studia, partendo però da competenze, opinioni o sensibilità diverse. Non per scontrarsi ma per capirsi, capire di più, trovare nuove idee. E soprattutto arricchire i punti di vista dei cittadini. Per dialogare tutti insieme sulla scienza.
Gli incontri saranno coordinati e animati da Giovanni Carrada, giornalista scientifico, autore di Super Quark.

I primi due appuntamenti:
Ore 18
Caffè della Corte
Corte Isolani 5/B, Bologna
(posti limitati è consigliata la prenotazione!)

9 DICEMBRE 2008

Sicurezza alimentare: vista da fuori, vista da dentro

Non abbiamo mai avuto a disposizione cibi più sani, ma non è mai stato più alto l’allarme sulla sicurezza alimentare. Perché? Ne discutono un esperto di sicurezza alimentare e una ricercatrice che indaga sulle nostre paure. Per capire che cosa c’è davvero in quello che mangiamo. Per capire come regolarci di fronte agli scandali alimentari, veri o presunti. Ma soprattutto per capire che non è a un passato mai esistito che dobbiamo guardare per una risposta.
Con Antonio Lauriola (Medico veterinario del Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Ausl di Modena e organizzatore di Sicura, la maggiore manifestazione nazionale dedicata ai professionisti della sicurezza alimentare) e Valeria Arzenton (Sociologa ricercatrice presso l’Associazione Observa, Science in Society, studiosa della percezione pubblica della scienza con particolare riferimento alla sicurezza alimentare).

19 DICEMBRE 2008

Una «via italiana» per gli OGM?

Gli organismi geneticamente modificati sono una minaccia o un’opportunità per la salute, l’ambiente e la nostra agricoltura? Per una volta, due militanti dei fronti opposti non ne discutono per ribadire le proprie ragione, ma al contrario per capire se e a quali condizioni gli Ogm potranno avere un posto alla tavola degli italiani.
Con Roberto Defez (Ricercatore presso l’Istituto di Genetica e Biofisica «Adriano Buzzati-Traverso» di Napoli), una delle voci più autorevoli e attive nel dibattito sull’uso di Ogm in agricoltura e Francesco Ferrante (Ambientalista, già direttore generale di Legambiente, dove si è a lungo occupato di Ogm), senatore del Partito Democratico.

(Info: comunicazione@golinellifondazione.org ? Fondazione «Marino Golinelli», Via Ragazzi del ’99, 5 – 40133 Bologna ? Tel. +39 051 6489680 ? Fax +39 051 389929 ? Mob. +39 335 68 55012)