Riunione operativa con l’assessore all’ambiente della provincia di Crotone

90

Si è svolta oggi 11 agosto nella sede centrale dell’Arpacal (Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente della Calabria) un incontro istituzionale tra la dirigenza dell’agenzia ambientale, diretta dal Commissario, Dott. Domenico Lemma – assistito dal Direttore scientifico, dott. Antonio Scalzo, e dal Direttore amministrativo, dott. Luciano Rossi – e l’assessore all’Ambiente della Provincia di Crotone, dott. Carmine Claudio Liotti, accompagnato dal dirigente del settore ambiente, dott. Achille Tricoli.

La riunione, concordata per fare il punto della situazione nel territorio crotonese per quanto riguarda le diverse matrici ambientali, giunge in concomitanza con la pubblicazione da parte di Arpacal di un bando, riconducibile a fondi Por, per la ricerca e l’acquisto di idonei locali dove attivare il nuovo dipartimento provinciale dell’Arpacal a Crotone.
Tra gli argomenti trattati nel corso della riunione, si è approfondito sulle tematiche della qualità dell’aria, delle polveri sottili, della campagna di balneazione che è in svolgimento, così come del piano di monitoraggio marino costiero che l’Arpacal sta realizzando in raccordo con il Ministero dell’Ambiente. In particolare, è stato affrontato l’annoso problema della caratterizzazione del porto commerciale di Crotone, in ragione delle attività previste che dovranno essere completate nel più breve tempo possibile; ciò per consentire il completamento dei lavori di dragaggio e caratterizzazione e rendere, quindi, operativo e funzionante l’infrastruttura crotonese.
L’assessore Liotti ha espresso al commissario Lemma tutte le priorità che l’Ente intermedio crotonese intende affrontare; a tal fine l’esponente della giunta Iiritale ha illustrato le linee guida del Piano strategico ambientale che la Provincia di Crotone ha preparato e, di conseguenza, quali direttive intende sviluppare interfacciandosi con l’Arpacal.
Dal canto suo il commissario Lemma ha illustrato i piani di sviluppo dell’Arpacal nella provincia crotonese, anche alla luce della prossima apertura della sede nel capoluogo pitagorico. Proprio in riferimento al potenziamento della presenza dell’Arpacal nel territorio crotonese, Liotti ha chiesto un maggiore raccordo con l’agenzia ambientale giungendo, quindi, per il prossimo mese di ottobre alla stipula di un accordo quadro per lo svolgimento dei compiti di istituto. Lemma ha sottolineato l’importanza strategica di garantire un proficuo e costante rapporto istituzionale con la Provincia di Crotone, e più in particolare con l’assessore Liotti, anche per dare completa applicazione a quanto disposto dalla legge regionale 34 del 2002 che, nell’ambito del trasferimento delle deleghe alle Province dalla Regione, formalizza anche i principi secondo i quali Arpacal, ente tecnico-scientifico strumentale della Regione al servizio anche degli enti territoriali, si dovrà interfacciare con le Province. Con l’accordo quadro di ottobre, infatti, sarà prevista l’istituzione di una task force congiunta che possa lavorare per la realizzazione, limitatamente alla provincia crotonese, del rapporto sullo stato dell’ambiente.

(Arpacal)