Politiche ambientali – Greenpeace sollecita l’Italia

31

Noi siamo in retroguardia mentre Obama fa la rivoluzione verde. Un grave colpo al preteso rilancio del nucleare

L’Italia continua a fare la parte dell’ultima ruota del carro nel dibattito su clima ed energia. Anche l’ultimo chiaro cambio di rotta degli Usa di Obama (introdotto dal pacchetto di misure in discussione al Congresso) è stato sostanzialmente ignorato dai nostri politici e dagli stessi media.
Un tentativo di inserire 50 miliardi di dollari di fondi per prestiti a tasso agevolato a favore del nucleare, infatti, è stato infatti respinto dal Congresso, che ha bocciato l’emendamento del senatore repubblicano Robert Bennet. Invece i fondi per efficienza e rinnovabili sono passati da meno di 52 a quasi 60 miliardi, di