L’Australia posticipa di un anno lo «Schema di riduzione dell’inquinamento da carbonio»

244

In considerazione degli impatti della crisi economica mondiale sul Paese, dei possibili impatti di un accordo ambizioso a Copenaghen sugli interessi economici e ambientali del Paese nel lungo termine, e della necessità di dare agli investitori nazionali certezze e sicurezze per il futuro

Dopo una vasta consultazione con i pertinenti organi di stato, le istituzioni, le industrie e i portatori di interesse e le organizzazioni nazionali, il Governo australiano ha annunciato dei cambiamenti importanti allo «Schema di riduzione dell’inquinamento da carbonio» (Carbon Pollution Reduction Scheme).
Innanzitutto, la data di inizio dello schema sarà posticipata di un anno, a partire dal 1° luglio 2011. Inoltre, per favorire le imprese, sarà applicato un prezzo fisso per un anno fino al 1° luglio 2012, e in seguito, in concomitanza con l’inizio della piena operatività dello schema, vi sarà un prezzo fluttuante.
Le ragioni di questa iniziativa,