Il mare in tasca – Un’occasione d’amore senza confini

286

Riflessioni di un prete che in solitudine parla con Dio, con sé stesso e con le marionette fittizie e reali che lo circondano

Il prossimo 15 e 16 maggio presso il Teatro Arvalia di Roma sipario aperto per Il mare in tasca dello scrittore, regista e attore argentino César Brie.
È la storia di un attore che, svegliandosi, scopre di essere stato trasformato in un prete. Basito inizia a interrogarsi quando ad un certo punto interviene Dio che con voce grossa e tangibile inizia a zittirlo invitandolo a non recitare alcuna parte ma a prendere semplicemente consapevolezza del proprio status.
Il prete dà subito vita ad un animato dialogo nonché litigio con Dio.
Un prete che si mostra impacciato nel parlare,