Un premio per i giovani studiosi del territorio pugliese

292

Il consiglio direttivo dell’Adirt, ha istituito un premio per giovani laureati, studiosi, studenti che abbiano prodotto una tesi di laurea con dignità di stampa o un lavoro di ricerca originale ed inedito su argomenti relativi al patrimonio storico, artistico, architettonico e demoantropologico relativo alla Puglia

Il consiglio direttivo dell’Adirt, l’associazione in difesa degli insediamenti rupestri e del territorio, ha deliberato di istituire un premio per giovani laureati, studiosi, studenti che abbiano prodotto una tesi di laurea con dignità di stampa o un lavoro di ricerca originale ed inedito su argomenti relativi al patrimonio storico, artistico, architettonico e demoantropologico relativo alla Puglia.
Il premio si propone di soddisfare gli intenti di «difesa e valorizzazione del patrimonio storico, artistico, ambientale e delle tradizioni locali», come definiti dall’art. 2 dello statuto dell’Adirt.
L’iniziativa è stata resa nota dall’ Adirt in collaborazione con il centro studi Normanno-Svevi dell’università di