Economia verde – Per la ricerca in arrivo 268 milioni

393

Riguarderanno le tecnologie del futuro, l’efficienza energetica degli edifici e le auto verdi

La Commissione europea e oltre 800 rappresentanti delle imprese e della ricerca in Europa hanno annunciato che saranno stanziati 268 milioni di euro per progetti di ricerca in tre settori del mercato importanti per favorire la ripresa economica, renderla più sostenibile e basata sulle conoscenze scientifiche e contribuire a raggiungere gli obiettivi di riduzione delle emissioni di gas serra dell’Ue e del mondo:

  • «Fabbriche del futuro» (1,2 miliardi di euro), per promuovere la competitività delle imprese europee a livello mondiale, in particolare le piccole e medie imprese, migliorando le loro conoscenze e l’uso delle tecnologie del futuro;
  • «Efficienza energetica degli edifici»(1 miliardo di euro), per promuovere le tecnologie eco?compatibili e lo sviluppo di sistemi e materiali efficienti dal punto di vista energetico, riducendo il consumo energetico degli edifici europei, responsabili anche di un terzo delle emissioni di CO2 dell’Ue;
  • «Auto verdi»(1 miliardo di euro), per lo sviluppo di nuove forme sostenibili di trasporto stradale.

L’iniziativa rientra nell’ambito del «Piano Europeo di ripresa economica» che prevede uno stanziamento complessivo di 3,2 miliardi di euro per la ricerca nel periodo 2010?2013 tramite i tre partenariati pubblico privato (Public Private Partnership, Ppp), finanziati in parti uguali dalle imprese e dalla Commissione (tramite il Settimo Programma Quadro per la Ricerca e lo Sviluppo), mirati a far convergere gli interessi pubblici e quelli delle imprese.

Il primo invito per la presentazione delle proposte sarà lanciato ufficialmente il 30 luglio e i progetti dovrebbero partire entro la metà del 2010.

(Fonte Focal Point Ipcc per l’Italia)