Un «atlante di geografia statistica» per tutti

143

Consente di individuare, analizzare e rappresentare graficamente le delimitazioni amministrative e funzionali del territorio nazionale in modo non più frammentario

L’Istat ha reso disponibile l’edizione 2009 (in versione cartacea e Cd-Rom) dell’«Atlante di geografia statistica e amministrativa», che consente di individuare, analizzare e rappresentare graficamente le delimitazioni amministrative e funzionali del territorio nazionale.

La caratteristica più rilevante dell’Atlante consiste nella razionalizzazione e sistematizzazione di informazioni geografiche e normative finora disponibili in maniera frammentaria e generalmente accessibili solo ad un’utenza molto specialistica.

Tutte le partizioni sono descritte e rappresentate in schede sintetiche, ognuna delle quali è costituita:

– da una parte informativa (definizioni, organizzazione dell’ente di riferimento, principali funzioni),

– da una parte che riporta le principali fonti normative di riferimento,

– da una tavola numerica con alcune quantità essenziali (popolazione, superficie e numero di comuni).

Uno o più cartogrammi che rappresentano le delimitazioni delle partizioni amministrative completano la scheda.

Il volume è corredato da tabelle di raccordo tra l’unità minima territoriale considerata, generalmente il Comune, e le partizioni descritte nelle schede, in modo da consentire all’utente di effettuare elaborazioni autonomamente.

Vengono rilasciati anche i file geografici (in formato shapefile) in modo da consentire agli utenti di sistemi Gis di realizzare rappresentazioni cartografiche personalizzate.

(Fonte Arpat)