Un consorzio per promuovere il territorio

298

Un lavoro costante basato esclusivamente sulle risorse del personale interno, per valorizzare al massimo la vocazione turistica della città con un supporto costante al turista e al cittadino

Il Consorzio Turismovest conferma anche per quest anno il proprio impegno per la valorizzazione di Rivoli come città turistica, non solo attraverso la programmazione di eventi come «C’era una volta un Re» al «Villaggio di Babbo Natale», passando per «Trucioli d’Artista» e la «Festa della Musica»), ma anche e soprattutto con la promozione turistica del territorio.

Questo è garantito dall’apertura di Punti di informazione e di accoglienza turistica, dall’organizzazione di visite guidate alla città (a piedi o a bordo del trenino turistico Rivolzonzo), dalle visite dedicate ai diversamente abili, dagli eventi e convegni in collaborazione con il Castello di Rivoli, dalla distribuzione di materiale di accoglienza e vendita di pubblicazioni, gadget e abbonamenti ai musei.

«I dati relativi alle presenze turistiche sul territorio sono molto positivi – conferma Simona Pravato, direttore di Turismovest – a testimonianza del lavoro costante del Consorzio. Un impegno che non si limita alla gestione dei grandi eventi come la «Rievocazione Storica» e il «Villaggio di Babbo Natale», ma è mirato a valorizzare al massimo la vocazione turistica di Rivoli attraverso un supporto costante al turista e al cittadino. Partendo da questo presupposto si può e si deve lavorare per incrementare l’afflusso turistico, sfruttandone appieno le potenzialità, a cominciare dal Castello, Museo e Residenza Sabauda, un’eccellenza del nostro territorio».

Michele Fiorella, presidente di Turismovest ribadisce che «il fatto che Turismovest abbia scelto di garantire l’apertura costante, compresi i mesi estivi, dei suoi due Punti informativi, basandosi esclusivamente sulle risorse del proprio personale interno, testimonia la volontà di affermare Rivoli come importante polo turistico».

La difficile situazione economica attuale dell’amministrazione rivolese non ha permesso la realizzazione per quest’anno della rievocazione storica di Rivoli «C’era una volta un Re», tra le più ricche e complete del Piemonte. L’amministrazione non  poteva offrire le condizioni ottimali per lo svolgimento di una manifestazione di livello adeguato agli standard ma resta ferma la volontà di riproporla nel settembre 2010, considerando il successo sempre crescente registrato nei tredici annni passati, sia in termini di pubblico che d’immagine della città.

Gli appuntamenti di settembre

Giro Città

Tutti i fine settimana, sabato e domenica (ore 16-19,30, partenze dal Punto Info di piazza Martiri della Libertà), il trenino turistico Rivolzonzo permetterà ai visitatori di raggiungere agevolmente tutte le sedi museali percorrendo le suggestive vie del centro cittadino. E lungo il percorso un cicerone introdurrà i passeggeri al contesto storico e artistico di Rivoli, con descrizioni dettagliate dei monumenti e delle vicende che hanno caratterizzato la città nei secoli.

Le tappe nei principali Musei… a partire dal 13

…al Castello di Rivoli

Ogni domenica alle 16,30 il Castello di Rivoli aprirà le sue porte ai visitatori per un tour di circa un’ora dedicato alla storia e all’architettura della residenza sabauda.

Un’occasione per riscoprire il ricco repertorio iconografico delle sfarzose sale del Castello, immergendosi nella vita di corte e capendo come sia mutata la percezione dello spazio e il rapporto con esso, dal Settecento ad oggi.

e alla Casa del Conte Verde…

Alle 18 ogni domenica, presso la Casa del Conte Verde, avranno luogo una serie di visite guidate in costume alla mostra: la figura di Maria Antonietta sarà raccontata attraverso una ricca collezione di filmati, libri, riviste, manifesti, gadget e ritratti originali, oltre che accurate ricostruzioni degli abiti d’epoca e delle pettinature di cui la Regina fu creatrice.

Sarà quindi possibile intraprendere un percorso di visita completo attraverso i luoghi più significativi del Settecento rivolese, con un occhio rivolto verso la vicina Francia.

La figura di Maria Antonietta

(a cura dell’ dell’Associazione campo dell’arte)

Domenica 13, dalle 11 alle 18, è prevista una giornata di eventi interamente dedicata alla figura di Maria Antonietta.

Si alterneranno momenti musicali, visite guidate, animazioni e coreografie tutte legate alla sua figura, l’ultima grande regina di Francia.

Il programma nel dettaglio

– Alle ore 11, alle 15 ed alle 17 ci saranno tre visite guidate che condurranno i visitatori alla scoperta del personaggio di Maria Antonietta grazie a guide che li accompagneranno lungo il percorso vestendo preziose riproduzioni di abiti dell’epoca.

– Dalle 15.45 circa, sotto il portico della Casa del Conte Verde, il gruppo Campo dell’arte proporrà un’animazione con coreografie di danza su musica barocca.

– Alle 16, il soprano Elena Laviano terrà invece il concerto dedicato interamente alle musiche più amate da Maria Antonietta, compresa l’arietta «C’est mon ami» da lei stessa composta.

– Alle 16.30, Campo dell’arte, ripropone le coreografie di danza su musica barocca.

– Durante tutta la giornata non mancheranno dolci momenti, con degustazioni delle creazioni ispirate alla pasticceria sabauda e francese del XVIII secolo e dedicati alla regina francese e alle dame della corte torinese.

Un’occasione unica per assaggiare anche gli squisiti «macaron», dolcini apprezzatissimi alla corte di Versailles.

(a cura dell’Associazione campo dell’arte):

Sarà possibile fino al 4 ottobtre visitare gratuitamente la mostra dedicata alle regina Maria Antonietta: «Maria Antonietta: mito & moda», presso la Casa del Conte Verde.

Il 20 invece… «Quattro passi nel Quaternario»

Un’escursione attraverso i boschi tipici della collina morenica. Il trenino turistico Rivolzonzo condurrà i partecipanti dal centro di Rivoli (Piazza Martiri della Libertà) a via Fontana Costero, dove incomincerà la passeggiata vera e propria, con l’accompagnamento dell’associazione «Scuola per via».

Percorrendo la Cresta Grande della collina morenica si raggiungerà lo stagno Pessina di Rosta, caratterizzato da un delicato ed interessante ecosistema, un tempo abitato dai tritoni. La passeggiata si concluderà con una sosta golosa in agriturismo a base di prodotti tipici.

La durata della passeggiata è di circa tre ore a bassa difficoltà.

E il 26…il convegno «il nodo e il giglio…»

Alle ore 15,30, la Casa del Conte Verde ospiterà il convegno «il nodo e il giglio: differenze e similitudini tra la corte di Torino e quella di Versailles ai tempi di Vittorio Amedeo III e Luigi XVI», a cura di Enrico Ercole e Alessia Giorda.

Un momento di incontro, per addetti ai lavori e non, sugli stretti rapporti tra i Savoia e le corti europee del tempo. Il ritrovo sarà alle ore 14,30 presso Punto informativo di Piazza Martiri della Libertà, Rivoli. Il Costo della passeggiata con merenda in agriturismo sarà di 8 euro.

–       Info

(Fonte Turismovest)