Zona della Garfagnana trasformata in discarica

268

La scoperta del Noe ha portato al sequestro dell’area, Patrimonio dell’umanità, e alla denuncia di nove persone

Una zona sulle rive dell’Arno nella Garfagnana, riconosciuta come Patrimonio dell’umanità dall’Unesco era stata trasformata in discarica abusiva.

Tutto è stato scoperto dai carabinieri del Noe di Firenze, in collaborazione con l’Arma territoriale, durante una verifica dei lavori di sistemazione, recupero e valorizzazione della piarda destra idraulica del fiume Arno, affidati dalla Provincia di Firenze ad una cooperativa agricola di Castelnuovo Garfagnana (Lucca).

I militari hanno sequestrato l’area di 4.500 mq ed i 100 mc di rifiuti speciali che si trovavano sotterrati. Hanno anche denunciato sette persone appartenenti alla citata cooperativa e due dipendenti della Provincia per realizzazione di discarica abusiva, «tombamento» illegale di rifiuti speciali in prossimità delle acque superficiali e truffa aggravata.

L’area sequestrata ricade in quella riconosciuta nel 1982 dall’Unesco come Patrimonio dell’umanità.

(Fonte Noe)