12 borse di studio in Genomica e Bioinformatica

239

Per i giovani facenti parte delle regioni «Obiettivo 1». Per lo sviluppo di nuove tecnologie per l’analisi e l’identificazione di geni e dei meccanismi della loro espressione

Sono 12 le borse di studio a disposizione, dell’importo lordo di 17.014 euro ciascuna per un impegno totale di 2.340 ore di formazione, di cui 1.800 in aula (docenze, esercitazioni e laboratorio) e 540 di stage a Roma, Molfetta (Bari), Napoli o Milano presso le strutture partner di progetto.

Questi sono i numeri relativi al Progetto di formazione per «Specialisti nei settori della Genomica e Bioinformatica a supporto dello sviluppo di nuove tecnologie per l’analisi e l’identificazione di geni e dei meccanismi della loro espressione».

Possono partecipare al bando…

Beneficiari del bando, che scade il 14 ottobre, sono tutti i laureati in materie tecnico-scientifiche o economia (in possesso di diploma di laurea triennale o specialistica o da vecchio ordinamento), residenti da almeno 12 mesi dalla data di pubblicazione del bando in una delle regioni italiane «Obiettivo 1»  (Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia) e che non abbiano compiuto i 35 anni di età.

I candidati dovranno dimostrare di essere competenti nelle discipline attinenti la borsa di studio, oltre che di conoscere la lingua inglese e i sistemi informatici.

Il bando integrale è scaricabile dai siti web: www.riformed.it e www.exprivia.it.

Iniziativa promossa da…

Promossa dal Consorzio per lo studio e l’applicazione della Bioinformatica alla genomica-Biogene, l’iniziativa è finanziata dal Ministero dell’istruzione, università e ricerca e si inquadra nell’ambito del Progetto «Lab Gtp, Laboratorio Pubblico privato per lo sviluppo di strumenti Bio-informatici integrati per la genomica, la trascrittomica e la proteomica».

Autore del Progetto, insieme all’Università degli Studi di Roma «La Sapienza», l’Icar-Cnr (Istituto di calcolo e reti ad alte prestazioni il del Consiglio nazionale delle ricerche), e lo stesso Consorzio Biogene, di cui fanno parte: Ceinge Biotecnologie Avanzate Scarl., Clinical research technology Srl., Ifom, Istituto Firc di Oncologia molecolare ed Exprivia Spa.

E proprio a Molfetta, sede di Exprivia, avrà luogo l’attività di formazione.

(Fonte Svimservice)