Sei Comuni verso le rinnovabili

215

La Regione ha previsto criteri di particolare interesse per tutte le Amministrazioni pubbliche che vogliono realizzare in proprio impianti di piccola taglia

Il patrimonio immobiliare pubblico è stato oggetto, in tempi recenti, di numerosi interventi normativi indirizzati ad incentivarne forme di valorizzazione economica.

Sono stati anche varati nuovi provvedimenti per agevolare gli Enti Locali nello sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili, nell’efficienza e nel risparmio energetico.

In particolare, la Regione Puglia ha previsto criteri di particolare interesse per tutte le Amministrazioni pubbliche che vogliono realizzare in proprio impianti di piccola taglia per la produzione di energia da Fonti Rinnovabili, con reali benefici per le comunità locali.

In virtù di tali opportunità, Aforis Impresa Sociale (Gruppo Aforis) e Cresme Consulting srl (Gruppo Cresme) promuovono una nuova iniziativa per le Pubbliche amministrazioni al fine di individuare le potenzialità valorizzative del patrimonio immobiliare di proprietà comunale e la conseguente definizione delle possibili strategie e delle relative linee guida.

Aforis impresa sociale è leader in Puglia nella realizzazione di servizi, progetti ed attività di ricerca nel campo della consulenza e formazione ambientale ed energetica, mentre la società Cresme Consulting srl, impegnata da decenni nell’affiancamento alla Pubblica amministrazione locale, è specializzata in attività di consulenza e assistenza tecnica nel campo dei processi di sviluppo socio-economico e di gestione territoriale ed immobiliare.

Scopo dell’iniziativa è offrire assistenza alle Pubbliche amministrazioni in merito alle disposizioni della Legge 133/2008, per la valorizzazione del patrimonio immobiliare degli Enti Locali ed alle opportunità previste dalla Legge regionale n. 31/2008 che norma la produzione di energia da fonti rinnovabili in Puglia.

Ulteriore obiettivo è fornire informazioni e promuovere l’accesso ai Fondi strutturali comunitari previsti dal Po Fesr e Poi Energia, che prevedono importanti finanziamenti per le Pubbliche amministrazioni che vogliono realizzare interventi a sostegno dell’efficientamento energetico degli edifici e delle utenze energetiche pubbliche.

Tra i primi Comuni che saranno coinvolti nell’iniziativa si prevedono San Donato di Lecce, Caprarica di Lecce, Sternatia, Castrì di Lecce, San Cesario di Lecce e Zollino, con i quali sarà realizzato un incontro il prossimo 27 ottobre per l’avvio di uno studio di pre-fattibilità funzionale ad una preliminare valorizzazione tecnica, urbanistica, economica ed energetica degli immobili di proprietà degli stessi comuni.

(Fonte Aforis)