L’Enea premiata per le batterie al litio

232

Ha ricevuto il riconoscimento H2Roma per le sue attività sui sistemi di accumulo elettrochimico. Altro premio a Milano al Concorso «La P.A. che si vede» per la Web Tv

Giornata di premi per l’Enea nel corso di H2Roma e al Concorso «La P.A. che si vede» per la Web Tv.

L’Enea ha ricevuto il Premio H2Roma 2009 per le sue attività sui sistemi di accumulo elettrochimico, ed in particolare quelle relative allo sviluppo di batterie al litio e supercondensatori. Tali attività vengono condotte nell’ambito di progetti nazionali, ma soprattutto europei, in collaborazione con strutture di ricerca e aziende di rilevanza internazionale.

I sistemi di accumulo rappresentano una tecnologia chiave per lo sviluppo dei veicoli del futuro, siano essi ibridi con motori a combustione interna, elettrici a batteria o, in una prospettiva più lontana, ibridi con idrogeno come combustibile.

I risultati ottenuti negli ultimi anni dall’Enea nel settore della mobilità sostenibile vanno dall’idrogeno e le celle a combustibile, allo sviluppo di prototipi di vetture ibride a bassissimi consumi ed emissioni (microcar), alla sperimentazione al banco e sul campo di veicoli innovativi e combustibili a basso impatto ambientale (biocombustibili), allo sviluppo ed impiego di strumenti per migliorare la gestione della mobilità.

Il contributo dell’Enea riguarda sia lo sviluppo di materiali e componenti innovativi, in grado di aumentare le prestazioni energetiche dei sistemi di accumulo e di ridurre il loro impatto ambientale, sia la caratterizzazione di sistemi di tipo avanzato e il loro impiego su veicoli prototipo.

L’altro riconoscimento gli è stato assegnato dal ministro per la Funzione Pubblica, Renato Brunetta, che ha consegnato all’Enea il primo premio per la categoria «Notiziario Istituzionale» alla Web TV dell’Enea «Enea News».

La premiazione è avvenuta nel corso della V edizione del Concorso «La P.A. che si vede» si è svolta alla Fiera di Milano durante il Com.Pa (Salone della Comunicazione Pubblica).

Nella motivazione del premio assegnato alla testata giornalistica è stato dato risalto alla notevole qualità tecnica dei servizi e al percorso di crescita di questa testata.

Oltre 100 le Amministrazioni Pubbliche che hanno partecipato alla 5^ edizione di questo premio suddiviso in quattro sezioni: notiziario istituzionale; video promozionale; canali tematici; servizi interattivi.

Il Presidente della giuria è stato il prof. Mario Morcellini, Preside della facoltà di Scienze della comunicazione della Sapienza di Roma, affiancato, tra gli altri, da Enrico Paissan, vice Presidente Ordine Nazionale dei Giornalisti.

(Fonte Enea)