Arriva dal nord la bici intelligente

293

Un particolare meccanismo cattura l’energia dissipata mentre si pedala e la restituisce quando se ne ha maggior bisogno per lanciarsi in una salita. Ma non solo…

Si chiama Copenhagen Wheel la nuova due ruote che annuncia una rivoluzione nel modo di pensare e vivere la città.

Un progetto che arriva direttamente dalla Danimarca dove la bicicletta da tempo fa parte della vita quotidiana e oltre un terzo degli spostamenti giornalieri avvengono con questa. Ma se fino ad ora era considerata semplicemente il simbolo della mobilità urbana, ora la bicicletta fa un salto di qualità e si trasforma in un vettore multifunzionale in grado di fornire informazioni grazie alla tecnologia informatica applicata.

Tutte le componenti tecniche necessarie al funzionamento del mezzo sono interamente concentrate all’interno della ruota senza alcuna alimentazione dall’esterno. In questo modo è stato possibile realizzare una bicicletta elettrica, a pedalata assistita e a emissioni zero.

Il funzionamento è semplice: un particolare meccanismo cattura l’energia dissipata mentre si pedala e la restituisce quando se ne ha maggior bisogno per lanciarsi in una salita. La Copenhagen Wheel non solo recupera energia ma trasmette e riceve dati. Grazie a sensori ambientali inseriti nella ruota e alimentati direttamente tramite le batterie, si possono ottenere informazioni in tempo reale sull’inquinamento urbano, sul livello di traffico, sui tempi di percorrenza dei percorsi urbani utilizzati dagli utenti.

La Copenhagen Wheel rappresenta dunque una vera rivoluzione nel mondo a due ruote, un passo in avanti nell’integrazione delle nuove tecnologie alla bicicletta che diventa così una e-bike.