«Lo faccio per me»

81

La nuova campagna di comunicazione dedicata alla raccolta differenziata organizzata dal Consorzio ecologico cuneese

Parte la nuova campagna di affissione, promossa dal Consorzio ecologico cuneese e dedicata alla raccolta differenziata. La comunicazione si compone di tre manifesti dedicati a carta, plastica, vetro e lattine e un manifesto dedicato alla raccolta dei Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (Raee).

I primi tre manifesti ci ricordano cosa diventeranno i rifiuti dopo che li avremo differenziati e verranno riciclati: una pila di giornali vecchi ci dice «saremo dei quaderni», una bottiglia di plastica ci ricorda «sarò un bellissimo giocattolo», infine una bottiglia di vetro e una lattina usate spiegano «saremo un barattolo di marmellata».

Il quarto manifesto («Ogni cosa al suo posto») invita i cittadini ad usare la aree ecologiche per smaltire i Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (i cosiddetti Raee, piccoli e grandi elettrodomestici come frigoriferi e televisori vecchi, ferri da stiro, asciugacapelli o lampadine usate), ricordando che quelli ingombranti possono essere ritirati a domicilio. I Raee verranno poi disassemblati ed ogni componente riciclabile verrà riutilizzato. Dal mese di giugno di quest’anno chi invece li sostituisce con un apparecchio nuovo può portare quelli usati direttamente in negozio dove verranno ritirati.

«I costi di smaltimento in discarica o impianti – ha detto Livio Lanzavecchia, Presidente Cec – sono molto alti, le discariche disponibili sono poche ed è difficile realizzarne di nuove; il recupero energetico ha costi molto elevati e deve avvenire a valle di sistemi di raccolta che puntino al riciclaggio. Per questi motivi la legge 152/06 impone il raggiungimento, entro il dicembre 2012, di una percentuale di raccolta differenziata pari al 65%. È un obiettivo raggiungibile con lo sforzo di tutti. I cittadini dovranno dedicare pochi minuti al giorno alla differenziazione dei rifiuti; dal canto nostro mettiamo a loro disposizione esperienza, capacità organizzativa e competenza uniti a sistemi di raccolta sempre più efficaci e sicuri, per un servizio completo e pienamente responsabile»

L’affissione interessa il territorio di 34 comuni (Acceglio, Beinette, Bernezzo, Borgo San Dalmazzo, Busca, Canosio, Caraglio, Cartignano, Castelletto Stura, Castelmagno, Celle di Macra, Centallo, Cervasca, Cuneo, Dronero, Elva, Macra, Margarita, Marmora, Montanera, Montemale di Cuneo, Monterosso Grana, Morozzo, Pianfei, Pradleves, Prazzo, Roccabruna, Roccasparvera, San Damiano Macra, Stroppo, Tarantasca, Valgrana, Vignolo e Villar Costanzo) per un totale di oltre 122.000 abitanti e 8.500 utenze commerciali.

I manifesti della campagna sono caratterizzati dal nuovo logo che recita «Differenziare è valorizzare. Rispetto l’ambiente, lo faccio per me». Con questo messaggio il Consorzio intende sottolineare che il rispetto e la tutela dell’ambiente sono un dovere che tutti abbiamo principalmente nei nostri confronti e verso le generazioni future.

(Fonte Cec)