Michelangelo Frammartino e la natura delle immagini

87

Per un’aspirante regista il workshop rappresenta un’occasione unica di apprendimento delle tecniche di regia e produzione e confronto sul piano stilistico e formale

Un workshop unico in programma dall’11 al 19 dicembre nell’incantevole cornice del Parco Nazionale del Pollino. Gli aspiranti registi hanno tempo fino al 19 novembre per presentare domanda ed essere tra i 10 fortunati che potranno toccare con mano l’arte cinematografica di Frammartino.

Michelangelo Frammartino è uno dei più talentuosi registi italiani contemporanei, rinomato per l’originalità della sua poetica. Esordisce sul grande schermo nel 2003 con Il dono, ma la sua fama raggiunge livelli altissimi con l’ultima opera, «Le quattro volte». Il film, presentato alla Quinzaine di Cannes, segue il ciclo della vitale di un uomo, di un vegetale, di un animale e di un minerale: la fine, intesa come ultimo atto di un essere in vita, non esiste perché tutto ritorna a nuova vita, in una continua rinascita anche spirituale.

Per un’aspirante regista il workshop rappresenta un’occasione unica di apprendimento delle tecniche di regia e produzione e confronto sul piano stilistico e formale. Un laboratorio teorico e pratico, che culminerà con la produzione di brevi film in digitale sull’identità culturale delle popolazioni locali. I migliori film costituiranno una compilation dvd che sarà distribuita nei principali circuiti cinematografici internazionali.

Il laboratorio è completamente gratuito, anche dal punto di vista di vitto e alloggio, ed è destinato a 10 registi senza limite d’età né provenienza, che abbiano una minima e comprovata esperienza nell’ambito cinematografico.