Milano regina del bike sharing

204

«La mobilità in Italia dal 1861 ad oggi»: Euromobility sceglie Torino per festeggiare i 150 anni dell’Unità d’Italia e premia Bruno Gambarotta «Amico della bicicletta» 2011

Continuano ad aumentare gli utenti del bike sharing, più 51% solo nell’ultimo anno, con Milano regina del servizio con oltre 1.400 le biciclette disponibili e Torino che propone una soluzione tutta italiana e che si candida a contendere alla città meneghina il ruolo di regina del bike sharing nostrano. È sempre Torino la città che vanta il car sharing più avanzato e di successo del Paese. Le Città che vanno a tutto gas con Gpl e Metano sono invece Ravenna e Ferrara con percentuali di veicoli a gas superiori al 16%. Il tasso di motorizzazione resta però per l’Italia il più alto d’Europa: 61 auto ogni 100 abitanti nelle principali 50 città italiane contro la media europea di 46.

Questi dati, le soluzioni sperimentate con successo in Europa e le tendenze nel mercato della mobilità, in un momento storico caratterizzato dalla crisi economica e dal contestuale incremento dei prezzi dei carburanti, sono state presentate oggi a Torino nell’ambito della Conferenza Nazionale sul Mobility Management promossa da Euromobility in collaborazione con la Provincia di Torino. La kermesse ha avuto il patrocinio del ministero dell’Ambiente, della Regione Piemonte e del Comune di Torino ed è stata inserita tra gli eventi del 150° anniversario dell’Unità di Italia, celebrato da Euromobility con un cortometraggio sull’evoluzione della mobilità in Italia dal 1861 ad oggi, realizzato dal Centro Sperimentale di Cinematografia del Piemonte, grazie al contributo di Compagnia San Paolo e Provincia di Torino.

La Conferenza Nazionale, organizzata annualmente da Euromobility, si è aperta al confronto con le più avanzate esperienze europee, anche alla luce della recentissima adesione dell’Italia alla rete Epomm, la Piattaforma europea sul Mobility Management, della quale il nostro Paese sarà membro grazie all’impegno del ministero dell’Ambiente e al ruolo di braccio operativo di Euromobility.

«Torino è un contesto ideale – ha detto il Presidente di Euromobility Arcangelo Merella – anche alla luce delle politiche per la mobilità e per il rafforzamento del trasporto pubblico e della bicicletta nel corso degli ultimi anni, nonché per il ruolo di rilievo nazionale assunto per un deciso rilancio di azioni a favore della mobilità sostenibile e del risanamento della qualità dell’aria nell’area torinese».

Lorenzo Bertuccio, Direttore di Euromobility ha dichiarato: «È necessario che si affermi una cultura del cambiamento, che favorisca un mutamento dei costumi, delle abitudini e di un forte impegno, anche finanziario, per affrontare più seriamente il tema della mobilità nelle aree urbane. Lo dimostrano le migliori esperienze europee e le linee di indirizzo dell’Action Plan sulla mobilità urbana della comunità europea».

L’assessore all’Ambiente della Provincia di Torino, Roberto Ronco, durante la sessione dedicata alle buone pratiche locali, ha commentato: «la Provincia di Torino è orgogliosa di aver ospitato la Conferenza Nazionale Mobility Management nell’ambito delle manifestazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia. È stato un momento importante di confronto culturale, tecnico e scientifico su un tema attuale come quello della mobilità urbana nonché una importante occasione di incontro tra le istituzioni locali le cui decisioni determineranno l’evoluzione del nostro sistema sociale di mobilità».

Nel corso della giornata è stato assegnato il Premio «Pensieri&Pedali», riconoscimento attribuito ogni anno a personaggi della cultura e dello spettacolo che hanno dedicato particolare attenzione alla bicicletta. Il premio è andato a Bruno Gambarotta, giornalista, convinto pedalatore a Torino, che ha ironicamente ribadito: «sono in crisi, ho 45 di piedi e peso 108 chili, se non usassi la bicicletta, la mia mole sposterebbe da sola un gran numero di polveri…».

A proposito della bicicletta come mezzo di trasporto quotidiano, il Presidente Merella ha comunicato all’assemblea il positivo esito di un incontro avuto con il Presidente Nazionale di Inail, Marco Fabio Sartori, in merito all’annosa questione degli incidenti in itinere che avvengono durante gli spostamenti in bicicletta per lavoro e che non sono coperti da assicurazione. «Il Presidente di Inail – ha detto Merella – pur riservandosi di meglio definire la questione nell’ambito di un tavolo tecnico cui è invitato a partecipare Euromobility, ha dimostrato sensibilità e apertura al problema. Siamo pertanto fiduciosi che questa lunga battaglia, portata avanti anche da Fiab, possa nel breve termine giungere ad una positiva soluzione».

Tra i relatori della conferenza l’assessore alla Mobilità della Regione Piemonte Barbara Bonino, l’assessore all’Ambiente della Provincia di Torino Roberto Ronco, l’assessore alla Mobilità del Comune di Torino Maria Grazia Sestero, Robert Stüssi Presidente di Apve, Jean-Marie Guidez, Responsabile del ministero francese dell’Ecologia, Energia e Sviluppo sostenibile e del Mare, Roberto Rizzo, giornalista scientifico autore del libro «Guida all’auto ecologica», Alessandro Tramontano Presidente del Consorzio Ecogas, Carlo Iacovini del Comune di Parma che ha presentato il Progetto Zec, una piattaforma per lo sviluppo della mobilità elettrica nelle città.

Sponsor dell’evento Assogasliquidi, Bicincittà, Consorzio Ecogas, Federmetano, InBici, SISTeMA, TpsPtv, Iveco, New Holland, CarCityClub, Technologic.

(Fonte Euromobility)