La tecnologia Web-Gis combatte il rischio idrogeologico

133

Con la pubblicazione del piano attraverso la tecnologia Web-Gis open-source (licenza gratuita), il servizio di Protezione Civile del comune di Piazza Armerina intende mettere a disposizione di tutti gli utenti uno strumento di diffusione delle informazioni geografiche, veloce, di facile consultazione e con possibilità di ricerca cartografica georeferenziata

Per la prevenzione di rischi causati dal dissesto idrogeologico, i comuni delle diverse regioni italiane corrono ai ripari. È il caso del piccolo comune siciliano di Piazza Armerina, in provincia di Enna, che, in un’ottica d’innovazione ed efficacia, ha attivato il servizio Web-Gis, già disponibile online per la consultazione.
Il Web-Gis per il piano di rischio idrogeologico del comune di Piazza Armerina è stato pubblicato e linkato nella gallery ufficiale internazionale dell’open source insieme a una trentina di altre esperienze innovative europee.
Nello specifico il sistema si rivela uno strumento fondamentale nelle attività di protezione civile volte a una conoscenza approfondita del territorio ai fini della prevenzione dal rischio idrogeologico e geomorfologico.
Trattasi di una cartografia liberamente consultabile via internet utile anche in fase operativa perché rende disponibile banche dati indispensabili per la rapida individuazione delle aree critiche, per la definizione del contesto geografico, dei percorsi e della disponibilità di risorse, fattori che consentono la massima celerità nell’applicazione di eventuali soccorsi.
Con la pubblicazione del piano attraverso la tecnologia Web-Gis open-source (licenza gratuita), il servizio di Protezione Civile comunale, ente che ha concepito il progetto, intende mettere a disposizione di tutti gli utenti uno strumento di diffusione delle informazioni geografiche, veloce, di facile consultazione e con possibilità di ricerca cartografica georeferenziata, utile sia a livello tecnico sia pubblico.
Il piano è facilmente consultabile grazie a un’interfaccia grafica estremamente intuitiva, nella quale sono ben evidenziati i «pulsanti» che consentono di aprire la cartografia in scala 1:10.000 (Carta regionale numerica), e di sovrapporre, secondo le necessità dell’utente, uno o più temi grafici, quali il modello digitale del terreno, i rischi idrogeologici, i limiti comunali, le attrezzature territoriali.
Il Web-Gis consente l’interrogazione, la visualizzazione, la stampa, l’esportazione delle mappe in formato immagine, l’esportazione dei dati in formato excel e pdf. Dà, inoltre, la possibilità di accreditarsi per ricevere notizie in tempo reale dal servizio e favorire, in caso di necessità, una immediata diffusione di informazioni di interesse generale.
In definitiva, un sistema messo al servizio di tutti per il bene di tutti; un servizio che testimonia quante buone conoscenze ci siano nel campo della prevenzione dal rischio dettato dalla cattiva gestione del territorio; sì, conoscenze oneste e studi applicativi di rilievo che potrebbero fare la differenza se solo venissero impiegate concretamente nella pianificazione sostenibile del territorio. Per visualizzare il Web-Gis.