Sistri – Differito il pagamento dei contributi

275

D’accordo con la società Selex Elsag del gruppo Finmeccanica, ha concordato un differimento al 30 novembre 2012 del termine per il pagamento dei contributi per l’anno in corso. Ancora molti interrogativi. E perché concordare il pagamento con Finmeccanica?

Il pagamento dei contributi per il sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (Sistri), slitta al 30 novembre. Lo ha comunicato in una nota il ministero dell’Ambiente.
Come si legge nel comunicato, redatto a pochi giorni dalla scadenza del termine ufficiale di pagamento del contributo fissato al 30 aprile, il ministero «d’accordo con la società che ha fornito il sistema, la Selex Elsag del gruppo Finmeccanica, ha concordato un differimento al 30 novembre 2012 del termine per il pagamento dei contributi per l’anno in corso, che scadeva il 30 aprile prossimo».

Inoltre, continuando nella lettura si sottolinea che: «il ministero sta procedendo a una revisione del sistema Sistri in modo da semplificare e rendere più efficienti le procedure».
Il ministro Corrado Clini «ha proposto al nuovo presidente di Confindustria e ai presidenti delle associazioni delle categorie interessate di valutare insieme le modalità per rendere finalmente operativo il sistema, senza aggiungere oneri amministrativi alle già complesse procedure cui le imprese sono sottoposte per rispettare gli adempimenti ambientali ed in particolare quelli in materia di rifiuti».

In definitiva, uno slittamento reso ufficiale a pochi giorni dall’effettiva data di versamento ma che in essere cela una precedente scelta fortemente condivisa dalla maggior parte degli operatori di settore.

Restano, certo, molto domande a cui ci si auspica si possa dare risposta nelle prossime fasi; risulta, infatti, curioso il perché si sia deciso di rinviare al 30 novembre il pagamento dei contributi riferiti all’anno 2012 se, ad oggi, la partenza del Sistri è prevista il 30 giugno. Probabilmente si starebbe pensando di rinviare, per l’ennesima volta, l’operatività dell’intero Sistema.

Inoltre, altro elemento oggetto di nota è il perché il ministero dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare (Mattm) abbia «concordato il differimento al 30 novembre 2012 del termine per il pagamento dei contributi 2012» d’accordo con la Selex Elsag; ci risulta, infatti, che gli unici accordi che il Ministero dovrebbe realizzare con la società del gruppo Finmeccanica, dovrebbero riguardare l’effettivo funzionamento del Sistema, e non la gestione economica dello stesso.

Insomma, tante domande senza risposta che stanno creando non pochi problemi agli operatori di settore che ormai da troppo tempo operano senza avere chiarezza di quella che sarà l’organizzazione del proprio lavoro nel prossimo, imminente, futuro. Ora, restiamo in attesa del decreto ministeriale che vada ad integrare o modificare le previsioni del D.M. 52/2011.