Scadenze ambientali – Giugno 2014

148

Le principali scadenze ambientali segnalate dal calendario di giugno 2014 sono relative a:

ACQUE

Inquinamento

Riferimenti normativi
Legge 27 dicembre 2006, n. 296 – Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2007) (G.U. 27 dicembre 2006 n. 299 – Supplemento ordinario n. 244)

Adempimento
Entro il 30 giugno 2014 le Regioni, le amministrazioni e gli enti territoriali devono trasmettere al ministero dell’Ambiente e delle Tutela del Territorio e del Mare (Mattm) e all’istituto superiore per la Protezione e la Ricerca ambientale (Ispra) le informazioni riguardanti le attività di propria competenza in materia di difesa del suolo e lotta alla desertificazione, di tutela delle acque dall’inquinamento e di gestione delle risorse idriche e prevenzione del dissesto idrogeologico.
(periodicità trimestrale)

ARIA

Combustibili marittimi

Riferimenti normativi
Dlgs 3 aprile 2006, n. 152 – Norme in materia ambientale (G.U. 14 aprile 2006 n. 88 – Supplemento Ordinario n. 96)

Adempimento
Entro il 30 giugno 2014 il Mattm deve inviare alla Commissione Ue un documento elaborato sulla base della relazione annuale redatta dall’Ispra sui livelli di tenore di zolfo nei combustibili.
(periodicità annuale)

Grandi impianti di combustione (Gic)

Riferimenti normativi
Legge 27 dicembre 1997, n. 449 – Misure per la stabilizzazione della finanza pubblica (G.U. 30 dicembre 1997 n. 302 – Supplemento Ordinario n. 255)
Dpr 26 ottobre 2001, n. 416 – Norme per l’applicazione della tassa sulle emissioni di anidride solforosa e di ossidi di azoto, ai sensi dell’articolo 17, comma 29, della legge n. 449 del 1997 (G.U. 28 novembre 2001 n. 277)

Adempimento
Entro il 30 giugno 2014 i gestori dei grandi impianti di combustione devono versare la seconda rata trimestrale di acconto e del conguaglio della tassa sulle emissioni di SO2 e NOx, istituita dall’articolo 17, comma 29 della legge 449/1997.
(periodicità trimestrale)

Qualità dell’aria

Riferimenti normativi
Dlgs 13 agosto 2010, n. 155 – Attuazione della direttiva 2008/50/CE relativa alla qualità dell’aria ambiente e per un’aria più pulita in Europa (G.U. 15 settembre 2010 n.216 – Supplemento Ordinario n. 217)

Adempimento
Entro il 30 giugno 2014 le Regioni devono trasmettere all’Ispra la comunicazione relativa alle zone e agli agglomerati in cui, nel corso nel 2013, i livelli rilevati hanno superato i valori limite dell’aria ambiente oltre il limite consentito, con specificazione dell’entità, della durata e dei motivi di tali superamenti. Con riferimento alle zone in cui erano stati rilevati superamenti dei limiti nel corso del 2012, le Regioni devono trasmettere all’Ispra i piani e i programmi per il rientro nei limiti.
Vanno inoltre comunicati all’Ispra tutti gli eventuali aggiornamenti intervenuti rispetto all’anno precedente e tutte le informazioni relative alla presenza di livelli comportanti il superamento delle soglie di valutazione superiore o inferiore.
Per quanto riguarda gli inquinanti atmosferici di cui all’allegato XIII (arsenico, cadmio, nichel e benzo(a)pirene), le Regioni devono inoltre trasmettere all’Ispra la comunicazione annuale relativa alle zone e agglomerati dove nel corso del 2013 è stata accertato il superamento dei valori obiettivo, con individuazione delle aree di superamento.
(periodicità trimestrale)

DANNO AMBIENTALE E BONIFICHE

Bonifiche d’interesse nazionale

Riferimenti normativi

Dm 18 settembre 2001, n. 468 – Programma nazionale di bonifica e ripristino ambientale (G.U. 16 gennaio 2002 n. 13 – Supplemento Ordinario n. 10 )

Adempimento
Entro il 30 giugno 2014 i soggetti beneficiari del programma nazionale di bonifica e ripristino ambientale dei siti inquinati di interesse nazionale devono inviare alla Regione territorialmente competente la relazione semestrale sullo stato dei lavori al fine di evidenziarne lo stato di avanzamento materiale e finanziario.
(periodicità semestrale)

INQUINAMENTO

Elettrodotti

Riferimenti normativi
Dpcm 8 luglio 2003 – Fissazione dei limiti di esposizione, dei valori di attenzione e degli obiettivi di qualità per la protezione della popolazione dalle esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici generati a frequenze comprese tra 100 kHz e 300 GHz (G.U. 28 agosto 2003 n. 199).

Adempimento
Entro il 30 giugno 2014 gli esercenti di elettrodotti con tensione di esercizio > 132 Kv devono comunicare all’Autorità di controllo competente 12 valori per ciascun giorno, corrispondenti ai valori medi delle correnti registrati ogni 2 ore nelle normali condizioni di esercizio.
(periodicità trimestrale)

International Plant Protection Convention (IPPC)

Autorizzazione integrata ambientale (Aia)

Riferimenti normativi
Dlgs 3 aprile 2006, n. 152 – Norme in materia ambientale (G.U. 14 aprile 2006 n. 88 – Supplemento Ordinario n. 96)

Adempimento
Entro il 30 giugno 2014 le autorità competenti sull’autorizzazione integrata ambientale (Aia) devono trasmettere al Mattm una comunicazione relativa all’applicazione del Titolo III-bis della Parte II del D.lgs 152/2006, ed in particolare sui dati rappresentativi circa le emissioni e altre forme di inquinamento, sui valori limite di emissione applicati nonché sulle migliori tecniche disponibili su cui detti valori si basano.
(periodicità trimestrale)

RIFIUTI

Contributo Sistri

Riferimenti normativi
Dm 18 febbraio 2011, n. 52 – Regolamento recante istituzione del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti, ai sensi dell’articolo 189 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 e dell’articolo 14-bis del decreto-legge 1° luglio 2009, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2009, n. 102 (G.U. 26 aprile 2011 n. 95 – Supplemento Ordinario n. 107 )

Dm 24 aprile 2014 – Disciplina delle modalità di applicazione a regime del Sisti del trasporto intermodale nonchè specificazione delle categorie di soggetti obbligati ad aderire, ex articolo 188-ter, comma 1 e 3 del decreto legislativo n. 152 del 2006 (G.U. 30 aprile 2014 Serie Generale n. 99)

Adempimento
Entro il 30 giugno 2014 i soggetti tenuti ad aderire al Sistri, nuovo sistema informatico di controllo della tracciabilità dei rifiuti, devono versare il contributo annuale di iscrizione al sistema.
(periodicità annuale)

RUMORE

Aeroporti

Riferimenti normativi
Dpr 11 dicembre 1997, n. 496 – Regolamento recante norme per la riduzione dell’inquinamento acustico prodotto dagli aeromobili civili (G.U. 26 gennaio 1998 n. 20)

Adempimento
Entro il 30 giugno 2014 le Regioni devono trasmettere a Mattm e Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti (Mit) una relazione sul monitoraggio del rumore aeroportuale notturno (dalle ore 23 alle 6) effettuato nel mese di maggio 2014.
(periodicità mensile)

SOSTANZE PERICOLOSE

Amianto

Riferimenti normativi
Dm 18 marzo 2003, n. 101 – Regolamento per la realizzazione di una mappatura delle zone del territorio nazionale interessate dalla presenza di amianto, ai sensi dell’articolo 20 della legge 23 marzo 2001, n. 93 (G.U. 9 maggio 2003 n. 106)

Adempimento
Entro il 30 giugno 2014 le Regioni devono trasmettere al Mattm:
– i risultati della mappatura delle rispettive zone interessate dalla presenza di amianto;
– i dati analitici relativi agli interventi da effettuare e le relative priorità;
– i dati relativi agli interventi di bonifica effettuati.
(periodicità annuale)

Comunicazione halons

Riferimenti normativi
Legge 28 dicembre 1993, n. 549 – Misure a tutela dell’ozono stratosferico e dell’ambiente (G.U. 30 dicembre 1993 n. 305)
Dm 3 ottobre 2001 – Recupero, riciclo, rigenerazione e distribuzione degli halon (G.U. 25 ottobre 2001 n. 249)

Adempimento
Entro il 30 giugno 2014 i centri autorizzati di raccolta dell’halon devono comunicare al Mattm e al Ministero dello Sviluppo Economico (Mse), l’informativa sulle quantità di halon in ingresso, in giacenza e in uscita e la loro destinazione per tipo di sostanza.
In caso di avvio a distruzione, è necessario richiedere un’attestazione di avvenuta distruzione al soggetto che vi ha proceduto. Una copia di tale attestazione dovrà essere inviata ai succitati Ministeri.
(periodicità semestrale)

Dichiarazione Prtr

Riferimenti normativi
Regolamento 166/2006/Ce – Regolamento CE n. 166/2006 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 18 gennaio 2006 relativo all’istituzione di un registro europeo delle emissioni e dei trasferimenti di sostanze inquinanti e che modifica le direttive 91/689/CEE e 96/61/CE del Consiglio (G.U.E. 04 febbraio 2006).

Dpr 11 luglio 2011, n. 157 – Regolamento di esecuzione del Regolamento (CE) n. 166/2006 relativo all’istituzione di un Registro europeo delle emissioni e dei trasferimenti di sostanze inquinanti e che modifica le direttive 91/689/CEE e 96/61/CE (G.U. 26 settembre 2011 n. 224 – Supplemento Ordinario n. 212).

Adempimento
Entro il 30 giugno 2014 i gestori di attività industriali assoggettate al regolamento 166/2006/Ce possono inviare le modifiche o integrazioni dei dati contenuti nella dichiarazione Prtr effettuato entro il 30 aprile 2014.
(periodicità annuale)

Ozono

Riferimenti normativi
Dlgs 13 agosto 2010, n. 155 – Attuazione della direttiva 2008/50/CE relativa alla qualità dell’aria ambiente e per un’aria più pulita in Europa (G.U. 15 settembre 2010 n. 216 – Supplemento Ordinario n. 217)

Adempimento
Entro il 10 giugno 2014 le Regioni devono trasmettere all’Ispra, per ogni giorno del mese di aprile in cui si sono rilevati superamenti delle soglie di informazione e di allarme per l’ozono, le informazioni, formulate in via provvisoria, previste all’appendice IX, sezione I.
(periodicità mensile nel periodo aprile-settembre)

Adempimento
Entro il 30 giugno 2014 le Regioni devono trasmettere all’Ispra la comunicazione relativa alle zone e agli agglomerati in cui, nel corso nel 2013, i livelli rilevati hanno superato i valori obiettivo e gli obiettivi a lungo termine stabiliti dal D.lgs 155/2010.
Con riferimento alle zone in cui erano stati rilevati superamenti dei valori obiettivo nel corso del 2010, le Regioni devono trasmettere all’Ispra le informazioni previste dall’appendice VIII.
(periodicità annuale)