Il corpo insolito

273
foto Survival
Due ragazze jarawa. Esattamente un anno fa, la denuncia di donne jarawa invitate a danzare in cambio di cibo fece notizia in tutto il mondo.

Seminario di danza contemporanea e metodo Feldenkrais

Il Metodo Feldenkrais ha lo scopo di migliorare la propria consapevolezza e la propria capacità di agire, intervenendo sul rapporto tra movimento, percezione e pensiero. Si praticano movimenti semplici, piacevoli ma anche inusuali che stimolano il sistema muscolo-scheletrico ad una maggiore efficienza, portando a soluzioni funzionali e creative per organizzare il proprio movimento.
Il Metodo propone una modalità d’apprendimento «organica» in cui, secondo il modello dello sviluppo umano, ogni nuova capacità motoria si acquisisce per tentativi e si radica attraverso il senso di soddisfazione e di utilità che produce.
Le lezioni di Feldenkrais costituiranno la base per un percorso di esplorazione condotto secondo alcuni principi del Metodo: relazionarsi col limite, scardinare gli automatismi, assecondare la comodità, scoprire ciò che è essenziale o superfluo.
Tale percorso condurrà alla composizione coreografica con l’intento di sviluppare una danza che integri inventiva, cura, piacevolezza ed espressività.

Marta Melucci, danzatrice professionista e insegnante certificata di Metodo Feldenkrais, si è formata nell’ambito della danza contemporanea internazionale ed ha arricchito il suo percorso attraverso la pratica di contact improvisation, yoga, danza aerea e arrampicata.
Ha danzato per diverse compagnie tra cui Materiali Resistenti, Lucylab, Lische, partecipando a varie tournée in Italia e all’estero. Dal 2005 co-dirige la compagnia di arti performative Schuko con cui realizza spettacoli, performance e opere multimediali, integrando danza e arti visive.
Laureata in filosofia, ha sviluppato nel tempo un profondo interesse per l’educazione attraverso il movimento, seguente un approccio che integra ricerca espressiva e sviluppo della consapevolezza.
Elemento fondamentale della sua ricerca è il contatto fisico che caratterizza la sua pratica nella danza e nel Feldenkrais. Tiene corsi e laboratori per professionisti, amatori, bambini e persone disabili collaborando tra gli altri con l’Istituto di Formazione Feldenkrais di Milano, l’accademia teatrale Nico Pepe di Udine e l’Azienda Sanitaria di Trieste. È autrice del manuale Lezioni di Metodo Feldenkrais, per un’ecologia del movimento, ed. Xenia.

Sono previsti due appuntamenti: Sabato 24 gennaio dalle ore 15 alle 19 e Domenica 25 gennaio dalle ore 11 alle 15, presso il Cid, Centro Internazionale di Rovereto, Corso Rosmini 58
La partecipazione ha un costo ed è necessario effettuare l’iscrizione, informarsi telefonando allo 0464 431660 o scrivendo a cid@centrodelladanza.it.