Cop24, i giovani chiedono spazio

450
Maryam Gamal Abdelaziz

La giovane ingegnere solare Maryam Gamal Abdelaziz intervenendo alla Cop24 chiede di abbattere le barriere di genere (#ActOnTheGAP)

I partecipanti alla Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (Cop24) hanno l’opportunità di conoscere diversi punti di vista sui problemi sociali. Gli argomenti trattati in #ActionHub includono infatti argomenti che spaziano dall’apertura della giornata dedicata alle giovani e future generazioni al modo di produrre energia pulita e alle soluzioni a impulso solare.

Partendo dalle future generazioni sono proprio i giovani coloro i quali devono assicurarsi di essere ascoltati nel prossimo futuro. Un esempio è la giovane ingegnere solare Maryam Gamal Abdelaziz che intervenendo alla Cop24 chiede di abbattere le barriere di genere (#ActOnTheGAP). Promuovere l’uguaglianza di genere e l’emancipazione delle donne è di fatto una componente chiave della Cop in svolgimento in Polonia. Il Piano d’azione sulle donne della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (Unfccc) promuove per l’appunto l’integrazione della dimensione di genere nella politica climatica e l’azione a tutti i livelli.

La sensibilità al genere è fondamentale per l’efficacia di qualsiasi politica e azione ed è fondamentale che vengano presi in considerazione i bisogni, le prospettive, le esperienze e le conoscenze di tutte le persone interessate, formate e informate alla tematica dei cambiamenti climatici.

 

E. S.