La Giornata mondiale del suolo

1152
suolo edilizia speculazione

«Il suolo è la base di tutti gli #ecosistemi terrestri, ma il suo ruolo nell’adattamento al clima, nella sicurezza dell’acqua e nella conservazione della #biodiversità è spesso trascurato. La salute del suolo richiede un’attenzione focalizzata per garantire il benessere del nostro pianeta»

Il 5 dicembre si celebra la Giornata mondiale del suolo una ricorrenza che concentra l’attenzione sull’importante ruolo di una gestione sostenibile del suolo e che ne assicuri lo stato di salute.
E i dati globali e nazionali in tema non sono certo incoraggianti…

Secondo i dati dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra), in soli sette anni è aumentato di oltre 70 kmq il territorio nazionale degradato e il consumo di suolo è avanzato al ritmo di 2 mq al secondo. E sempre dall’Ispra, nell’ambito del progetto Soil4life, è stato lanciato un video per comprendere l’importanza di questa fondamentale risorsa «Il suolo conta!».

E la Giornata Mondiale del Suolo 2020 quest’anno lancia la campagna «Manteniamo il suolo vivo, proteggiamo la biodiversità del suolo, campagna che mira a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di mantenere gli ecosistemi sani e la salute dell’uomo, affrontando le crescenti sfide nella gestione del suolo, combattendo la perdita di biodiversità, aumentando la consapevolezza del problema e incoraggiando i governi, le organizzazioni, le comunità e gli individui di tutto il mondo ad impegnarsi per migliorare la salute di questa risorsa.

Per il segretario esecutivo dell’United nations convention to combat desertification (Unccd) Ibrahim Thiaw «Il suolo è la base di tutti gli #ecosistemi terrestri, ma il suo ruolo nell’adattamento al clima, nella sicurezza dell’acqua e nella conservazione della #biodiversità è spesso trascurato. La salute del suolo richiede un’attenzione focalizzata per garantire il benessere del nostro pianeta».

Perché il suolo non è statico e una nuova piattaforma rivela come questa risorsa sia cambiata nel tempo e come possiamo «sfruttare» ancora il suo potenziale per conservare la #SoilBiodiversity.

Per capire la gravità della condizione in cui versa questa risorsa basti pensare che ogni 5 secondi, l’equivalente di un campo da calcio viene perso a causa dell’erosione del suolo, che è una grave minaccia per la sicurezza alimentare e il raggiungimento degli #GlobalGoals.

E analizzando il primo rapporto sulla biodiversità del suolo presentato dalla Food and agriculture organization of the United Nations (Fao) in occasione proprio della #WorldSoilDay si vuole ricordare come il suolo è una risorsa vivente, che ospita oltre il 25% della biodiversità del nostro pianeta e quindi proteggerlo è fondamentale per mantenere la salute delle persone, degli animali e dell’ambiente.

 

Elsa Sciancalepore