Informazioni on line ad uso e consumo degli amanti del mare e della pesca

264

A partire da maggio tre boe, posizionate lungo il litorale Adriatico, rileveranno le condizioni del mare e le invieranno in tempo reale ad una banca dati regionale che emetterà un bollettino pubblicato sul sito web o inviato via fax a tutti coloro che ne faranno richiesta

L’Arpa Veneto lancia un nuovo servizio rivolto ai turisti dell’Alto Adriatico e delle zone costiere limitrofe.
A partire da maggio tre boe, posizionate lungo il litorale Adriatico, rileveranno le condizioni del mare e le invieranno in tempo reale ad una banca dati regionale. Quest’ultima emetterà un bollettino che sarà pubblicato sul sito web o inviato via fax a tutti coloro che ne faranno richiesta. Le boe, a lavoro 24 ore su 24, saranno posizionate, una a due miglia dalla foce del fiume Adige, l’altra alla stessa distanza di fronte al Sile e l’ultima a venti miglia da Venezia. Il bollettino, giornaliero, che emetterà informazioni valide per le trenta ore successive alla diffusione (le ultime sei del giorno di emissione e le 24 del successivo), sarà diviso in due parti: una di informazione meteorologiche ed una con indicazioni sullo stato delle acque. Le notizie meteo saranno supportate da immagini grafiche fornite da cinque webcam, appositamente installate in corrispondenza di alcune stazioni meteo lungo il litorale ed all’interno della laguna, che riprenderanno il tratto di costa da diverse prospettive per consentire al software di ricostruire l’immagine. Il servizio sarà realizzato utilizzando anche dati provenienti dalla Slovenia e dalla Croazia, da anni partner dell’Arpa Veneto in progetti di cooperazione internazionale. In previsione l’acquisizione di una boa da dare in uso alla Croazia in modo da completare la rete regionale delle boe.