La petroliera Haven torna a navigare sul web

113

Un portale per sapere tutto sulla petroliera. È il primo passo verso la costruzione di una banca dati sulla Haven che conterrà in forma dettagliata dati ed informazioni su bonifica e monitoraggio ambientale

Tredici anni dopo il suo affondamento la Haven torna a navigare sul web. All’indirizzo www.haven.it è da oggi infatti in linea il sito internet dedicato alla petroliera inabissatasi al largo di Arenzano il 13 aprile 1991. Si tratta di un vero e proprio portale web, realizzato in base alla Convenzione per la bonifica della Haven firmata da Regione Liguria, ministero dell’Ambiente ed Icram. La costruzione del sito, progettato dalla Regione e dall’Arpal, è stata affidata a Datasiel.

Il nuovo spazio internet ripercorre tutta la vicenda della Haven, dal suo ultimo viaggio fino al progetto di definitiva bonifica, passando per il racconto delle varie fasi di monitoraggio ambientale dei fondali e di riqualificazione della costa. Più delle parole, a parlare sono però i filmati, le animazioni e le fotografie, molte delle quali inedite, di cui è ricco il portale. Attraverso le tecnologie multimediali si può infatti seguire la rotta della Haven su una carta nautica, oppure ascoltare il respiro dei subacquei impegnati nelle ispezioni sul relitto, e poi immergersi sui fondali privi di luce, a -400 metri, seguendo le attività di monitoraggio ambientale.

Grazie alla particolare struttura «ad albero» del sito internet, la navigazione è molto facile e permette di soddisfare le esigenze dei semplici curiosi come degli esperti interessati ad approfondire dal punto di vista tecnico scientifico i temi della bonifica ambientale. Il portale dedicato alla Haven nasce per soddisfare le esigenze di informazione dei cittadini, in particolar modo degli abitanti delle zone più colpite dal disastro. Un’operazione di trasparenza quindi, che ha però anche un risvolto più squisitamente scientifico. Il nuovo sito è infatti il primo passo verso la costruzione di una banca dati sulla Haven che conterrà in forma dettagliata dati ed informazioni su bonifica e monitoraggio ambientale. Una preziosa riserva di conoscenze per istituzioni, mondo accademico ed associazioni di categoria, ma anche per chi in futuro vorrà tentare la bonifica di altri relitti nel Mediterraneo, intervento di cui la Haven costituisce una prima assoluta. La banca dati, in corso di realizzazione a cura dell’Arpal, sarà ad accesso riservato e conterrà, di pari passo con l’avanzamento dei lavori, la descrizione ed i risultati del procedimento di bonifica.