Ogm – Non passa a Bruxelles il mais Mon 863

119

Il giudizio critico di numerosi Stati che hanno votato contro o che si sono astenuti ha impedito l’approvazione di un Ogm probabilmente pericoloso, come emerso da alcuni studi scientifici

Greenpeace esprime e soddisfazione per la bocciatura di una nuova varietà di mais Ogm: il Comitato europeo di regolamentazione degli Organismi geneticamente modificati (Ogm) infatti, riunitosi oggi a Bruxelles, non ha accolto la richiesta della multinazionale Monsanto di importare nell’Ue una nuova varietà di mais transgenico, la Mon 863.
«Il giudizio critico di numerosi Stati che hanno votato contro o che si sono astenuti ha impedito l’approvazione di un Ogm probabilmente pericoloso, come emerso da alcuni studi scientifici. Rimane il fatto che eravamo arrivati alla votazione con procedure di autorizzazione che certo non ci fanno star tranquilli. La valutazione dell’impatto