C’è anche un quarto oceano

387

Rientra domani a Venezia, dopo una missione internazionale, la nave da ricerca «Urania» del Cnr, che ha studiato la separazione nel Mar Rosso fra l’Arabia e l’Africa. Un processo che è alla base della formazione degli oceani

Negli atlanti si dovrà aggiungere, nella zona del Mar Rosso, un altro oceano.
È quanto emerso dai rilevamenti della nave da ricerca «Urania» del Consiglio Nazionale delle Ricerche, che dopo una campagna oceanografica nel Mar Rosso, frutto di un progetto internazionale, rientra domani a Venezia.
L’elaborazione dei dati acquisiti e lo studio dei campioni porterà nuove conoscenze sui processi che accompagnano la nascita di un nuovo oceano, a seguito della spaccatura di un continente.

«Il Mar Rosso, infatti, si sta formando per la separazione dell’Arabia dall’Africa – afferma Enrico Bonatti, direttore dell’Istituto di Scienze Marine del Cnr