Arriva Olla, la luce del futuro

205

Grazie ad un progetto integrato europeo, nato dalla collaborazione fra 24 Centri di ricerca pubblici, Università e Partner Industriali, sarà possibile realizzare tecnologie di illuminazione innovative basate sull’uso di moduli piatti. Determinante il contributo dell’Istituto per la Sintesi Organica e la Fotoreattività del Cnr di Bologna (Isof-Cnr) e del Laboratorio Nazionale di nanotecnologie dell’Infm di Lecce

Elevata luminosità con basso consumo di energia. E’ questo l’obiettivo che si pone il progetto Olla, Organic high brightness emitting diodes for ICT & Lighting Applications, con la realizzazione di sistemi di illuminazione innovativi basati su Oled, Organic Light-Emitting Diodes.
Si tratta di fogli flessibili e piastrelle da utilizzare per illuminazione ad alta efficienza che, entro il 2008, dopo un’adeguata messa a punto, potranno sostituire gli attuali sistemi in uso.
Gli Oled sono dispositivi che stanno rivoluzionando il mondo delle sorgenti luminose. In particolare, stanno mostrando grandi potenzialità per lo sviluppo di moduli solidi piatti e flessibili (fogli) o piastrelle,