«Abissi, viaggio nei misteri del profondo»

145

Bambini e adulti possono «immergersi» nelle profondità abissali e conoscere i segreti laddove a vita si è adattata a condizioni estreme

ROMA – Lo spettacolo delle profondità marine in mostra a Villa Borghese. La mostra, organizzata da Globo divulgazione scientifica in collaborazione con l’Acquario di Genova e la Fondazione Bioparco, è adatta a tutti i curiosi che vogliono «immergersi» nelle profondità abissali e conoscere i segreti laddove a vita si è adattata a condizioni estreme..
L’esposizione si apre con un’area introduttiva dedicata alle leggende alimentate dal mistero che per secoli ha avvolto le profondità abissali e le creature che le popolano. Da Poseidone al Leviatano, da Giona a Scilla e Cariddi, dall’Idra al Monaco Marino. Il visitatore è accolto dal modello dell’Architeuthis, il calamaro gigante che in natura può raggiungere i 20 metri di lunghezza e che normalmente vive tra i 200 e i 600 metri.
Il percorso poi si articola in due sezioni. Il primo percorso, intitolato «Senza Luce» immerge nelle oscurità degli abissi alla scoperta dei sorprendenti adattamenti messi in atto dalle creature abissali per sopravvivere nella quasi oscurità, a pressioni enormi e temperature bassissime.
Il secondo percorso intitolato «Sfida Profonda» intraprende un viaggio nel tempo per ripercorrere le tappe fondamentali dell’avventura umana del mondo sommerso. Dalla realizzazione di mezzi che hanno consentito all’uomo di sopportare le proibitive condizioni del mare profondo, fino alla scoperta delle risorse e dei segreti che i fondali marini custodiscono.
La mostra è aperta tutti i giorni dalle 9,30 alle 19 presso la «Sala degli elefanti» del Bioparco, in piazzale del Giardino Zoologico 1, nella fantastica cornice di Villa Borghese, nel cuore di Roma. Info: www.globo.trieste.it