Quest’anno il doppio degli incendi dell’anno scorso

115

In questi primi otto mesi dell’anno sono notevolmente aumentati come numero rispetto allo stesso periodo del 2004, passando da 2.556 a 5.103, a causa soprattutto delle diverse condizioni climatiche. La tempestività nelle operazioni di spegnimento, tuttavia, ha determinato la riduzione dell’estensione degli incendi, che nel 2005 hanno interessato una media di 5,4 ettari, contro i 10,4 del 2004 (-46%)

Dal 1° gennaio all’8 agosto 2005 la Penisola è stata interessata da 5.103 incendi, con un aumento del 99% rispetto allo stesso periodo del 2004, quando, gli incendi boschivi erano stati 2.556.
Un fenomeno in controtendenza rispetto a un anno fa, quando le condizioni meteorologiche particolarmente favorevoli, con un inverno ed una primavera piovosi, avevano fatto sì che gli incendi diminuissero del 67,6% rispetto allo stesso periodo del 2003.
Nel dettaglio, le singole regioni hanno registrato il seguente numero di roghi: Sardegna 5.103 (371 nel 2004); Calabria 762 (393 nel 2004); Campania 435 (194 nel 2004); Liguria 294 (166