L’aceto di vino come erbicida

556

I primi risultati, ottenuti utilizzando un aceto al 4% di acido acetico, hanno mostrato un’efficacia del prodotto biologico paragonabile a quella di un trattamento con Round-up

L’Università dell’Ohio (Usa) sta effettuando un curioso studio sulla possibilità di utilizzare l’aceto di vino come erbicida, pratica che potrebbe risultare particolarmente utile a chi fa viticoltura biologica. Se la capacità dell’aceto di uccidere qualche erbaccia in giardino è nota da tempo, fino ad ora non erano state condotte ricerche specifiche per valutare l’applicabilità in pieno campo e su colture commerciali.
I primi risultati, ottenuti utilizzando un aceto al 4% di acido acetico, hanno mostrato un’efficacia del prodotto biologico paragonabile a quella di un trattamento con Round-up. L’allettamento meccanico delle erbe infestanti prima del trattamento (preferibilmente da farsi nel tardo