Biodiversità – Una barca per salvare il lago di Lesina

262

Una barca speciale per il ripristino dell’ecosistema, nell’ambito degli interventi del progetto Life per la tutela dei siti natura 2000. L’attrezzatura in dotazione all’imbarcazione permetterà un approfondimento dei canali e un efficace controllo dell’espandersi del canneto. La vegetazione lacustre, tendendo a chiudere l’intero specchio lagunare, deprime infatti le potenzialità faunistiche dell’ecosistema. Dall’utilizzo del nuovo mezzo si attende un positivo ripristino della circolazione idrica, un contenimento del processo d’interramento del lago e un generale miglioramento dell’habitat

In questi giorni è stata avviata, a cura dell’Ufficio Territoriale per la Biodiversità di Foresta Umbra, una delle azioni concrete di conservazione nella Riserva Naturale del Lago di Lesina in provincia di Foggia. Si tratta della messa in opera di una motobarca specializzata nel contenimento della vegetazione palustre.
Lo speciale natante a fondo piatto, capace di navigare in acque profonde solo 40 cm, è spinto da un motore diesel da 45 cavalli che muove due eliche a coclea. La barra falciante sommersa è atta al taglio di erbe, alghe e canne, fino a 1,60 metri di profondità. L’azione dell’attrezzatura