È nata Federbio per rappresentare il biologico

80

In Italia sta per prendere avvio il Piano d’Azione nazionale per l’agricoltura biologica e i suoi prodotti con una dotazione di 5 milioni di euro mentre dal 2003 si è in attesa di una nuova normativa quadro, in quanto quella attuale è ferma al 1995 e non si è adeguata all’enorme sviluppo del settore in questo decennio

In occasione dell’assemblea straordinaria dei soci di Fiao a cui hanno partecipato anche i rappresentanti di Aiab, Amab, Anabio, Terra sana Italia, Associazione italiana agricoltura biodinamica, Icea e Qc&i è nata FederBìo, la Federazione italiana dell’agricoltura biologica e biodinamica. All’organismo, che prosegue quindi l’attività sin qui svolta da Fiao, aderiscono ora organizzazioni di consumatori, organismi di controllo (che ispezionano il 95% per cento delle 40.965 aziende biologiche italiane), associazioni di produttori agricoli e della filiera alimentare, enti di ricerca, organizzazioni ecologiste a rappresentare tutti gli interessi coinvolti nel settore dell’agricoltura biologica e biodinamica italiana.
L’assemblea ha confermato gli attuali