Effetto serra – Allarme per le sorgenti del fiume Giallo

98

Oltre 120 milioni di persone vi fanno affidamento sia per usi domestici sia industriali e di irrigazione. La zona in cui nasce il fiume ha un ruolo importante nell’approvvigionamento dell’intero bacino delle acque, assicurando il 55,6% delle acque per la lunghezza del fiume al di sopra della città di Lanzhou, a circa 550 km dalla sorgente

I cambiamenti climatici stanno spingendo la regione cinese dove si trova la sorgente del Fiume Giallo (Huang He) verso il collasso ecologico, secondo quanto riportano alcuni scienziati in un nuovo rapporto commissionato da Greenpeace. La ricerca «Il Fiume Giallo in pericolo» redatta dall’Accademia cinese delle scienze, descrive una reazione a catena di impatti ambientali, innescata dall’aumento della temperatura sull’altopiano del Tibet, che minaccia la sorgente del Fiume Giallo. Il rapporto evidenzia come il declino ambientale globale stia riducendo la capacità del bacino del fiume e inaridendo di conseguenza la regione.
Il professor Liu Shiyin, l’autore principale del rapporto,