Uno sguardo alla mobilità sostenibile

95

Il mondo dei trasporti è considerato tra i settori più energivori della nostra società ed assorbe annualmente all’incirca un terzo delle risorse energetiche; questo provoca non solo una quota rilevante di consumo di fonti energetiche non rinnovabili, ma anche la produzione di emissioni di sostanze responsabili dell’effetto serra

L’innovazione tecnologica applicata ai veicoli costituisce una fondamentale tappa verso la riduzione delle emissioni inquinanti. Per questo risulta interessante il volume pubblicato da Ricerche Trasporti dal titolo «I veicoli stradali innovativi. Tecnologie, combustibili e modelli disponibili sul mercato italiano». Il volume nasce con l’intento di fornire una rassegna aggiornata sul fronte della ricerca e sugli aspetti applicativi sul settore dei veicoli innovativi presenti in Italia.
Il mondo dei trasporti è considerato tra i settori più energivori della nostra società ed assorbe annualmente all’incirca un terzo delle risorse energetiche; questo provoca non solo una quota rilevante di consumo di fonti energetiche non rinnovabili, ma anche la produzione di emissioni di sostanze responsabili dell’effetto serra. Inoltre il trasporto stradale influisce pesantemente anche sull’impatto atmosferico ed acustico soprattutto nelle aree urbane dove produce imponenti danni alla popolazione. Il maggior numero di malattie cardiovascolare, disagi per i ripetuti superamenti dei limiti di tolleranza all’inquinamento, stress causato dal traffico, sono tra le conseguenze più comuni del trasporto stradale. Il ricorso a veicoli innovati può essere un valido inizio per superare questi tipi di problemi.
Il Quaderno costituisce un primo tentativo di sistematizzare una materia in continua evoluzione: attraverso una rassegna aggiornata sul fronte della ricerca applicativa, propone un confronto tra i costi e la prestazione dei veicoli tradizionali ed innovativi, con particolare attenzione ai modelli presenti sul mercato italiano. Il Quaderno è diviso in 2 parti: la prima illustra la tecnologia tradizionale e i differenti tipi di combustibili presenti; le tecnologie innovative (elettrica, ibrida, a idrogeno); il confronto dei costi tra i veicoli innovativi e non, e un quadro delle politiche di incentivazione a livello comunitario, nazionale e locale. La seconda parte riporta un’articolata rassegna dei veicoli innovativi commercializzati in Italia, per ogni veicolo è presente una scheda con le principali informazioni.

(Fonte Arpa Toscana)