Oltre 200 camosci nel Parco Nazionale del Gran Sasso

173

Le favorevoli condizioni del Parco hanno consentito la nascita, quest’anno, di nuovi 40 camosci. Si tratta di un dato assolutamente straordinario se si considera che il camoscio d’Abruzzo è ritenuto dalla comunità scientifica il camoscio più bello del mondo

Il Parco Nazionale del Gran Sasso – Monti della Laga si estende per circa 207mila ettari. Nasce ufficialmente dieci anni fa con una legge quadro, il Decreto del Presidente della Repubblica del 5.06.95 e comprende territori nelle province di Ascoli Piceno, L’Aquila, Pescara, Rieti e Teramo.
Le favorevoli condizioni del Parco hanno consentito la nascita, quest’anno, di nuovi 40 camosci. Si tratta di un dato assolutamente straordinario se si considera che il camoscio d’Abruzzo è ritenuto dalla comunità scientifica il camoscio più bello del mondo. «La crescita della popolazione dei camosci – ha dichiarato il Presidente del Parco Walter Mazzitti