Ambiente – L’Italia meglio degli Usa, in testa la Nuova Zelanda

40

Gli indicatori maggiormente negativi sono sono: l’uso di energie rinnovabili, la protezione contro la desertificazione, l’inquinamento atmosferico da ozono, la protezione del mare contro l’eccessivo sfruttamento della pesca, l’agricoltura non sostenibile

La Nuova Zelanda ed i paesi del nord Europa hanno raggiunto i maggiori successi in campo ambientale. Lo dice un nuovo rapporto della Yale e della Columbia University che sarà presentato domani a Davos (Svizzera) in occasione dell’annuale World Economic Forum.
L’Italia è al 21.mo posto in questa graduatoria, gli Usa sono al 28.mo.
www.yale.edu/epi/

Vediamo alcuni elementi di sintesi e la scheda dell’Italia.
La finalità delle valutazioni riguardano: la capacità di ridurre i fattori di inquinamento ambientale che hanno impatti sulla salute umana; la capacità di proteggere gli ecosistemi e di gestire tecologie ambientalmente compatibili. Gli