Olio ed acqua per la Siria e il Libano

88

I due ministri dell’agricoltura siriano e libanese ed esponenti politici locali, in Italia per stendere una rete di cooperazione

(Nostro servizio) Un progetto per il miglioramento della qualità dell’olio di oliva in Siria e un secondo per arrestare il degrado ambientale e i processi di desertificazione in Libano, con tecniche di irrigazione più specifiche. È per stendere la rete di collaborazioni che potrà portare Siria, Libano e Puglia a collaborare su questi progetti che i ministri dell’agricoltura siriano, Adel Safar, e libanese, Talal Sahily, sono ospiti per tre giorni con le loro delegazioni presso l’Istituto agronomico mediterraneo di Valenzano (Bari).
Le polemiche nazionali ed internazionali sollevate per la pubblicazione delle vignette danesi e che l’integralismo islamico ha definito