«Il Rischio nelle attività territoriali del Sistema delle Agenzie ambientali»

95

La presentazione del manuale avverrà a partire dalle 9,30, presso la sede dell’Apat, all’interno di un workshop, promosso dal Centro Interagenziale «Igiene e Sicurezza» che si inserisce nell’ambito del progetto di benchmarking dell’Osservatorio Nazionale Gestione e Organizzazione delle Agenzie dell’Apat

Appuntamento a Roma per l’Arpa Toscana, il prossimo 21 marzo, per la presentazione del manuale «Rischio nelle attività territoriali del Sistema delle Agenzie ambientali». La presentazione avverrà a partire dalle 9,30, presso la sede dell’Apat, all’interno di un workshop, promosso dal Centro Interagenziale «Igiene e Sicurezza» che si inserisce nell’ambito del progetto di benchmarking dell’Osservatorio Nazionale Gestione e Organizzazione delle Agenzie (Onog) di Apat. La realizzazione del manuale è stata affidata da Onog ad un «Tavolo di lavoro nazionale» sul «Rischio nelle attività territoriali», di cui l’Arpa Toscana è l’Agenzia Leader (capo progetto Stefano Gini), ed al quale partecipano l’Arpa Calabria (Domenico Iaria), l’Arpa Lazio (Fabrizio Toni), l’Arpa Puglia (Giuseppe Gravina) e l’Apat (Luigi Archetti).
Il Manuale si rivolge a tutti gli operatori che svolgono attività istituzionali sul territorio di monitoraggio e controllo, anche in veste di Upg. La filosofia di fondo è rappresentata dalla consapevolezza di un passaggio obbligato che superi la tradizionale organizzazione dell’ente pubblico e affermi, al contrario, l’esigenza di un modello organizzativo tipico di una nuova impresa pubblica. Si compone di 5 capitoli e di un appendice contenente gli atti del workshop iniziale del progetto tenutosi a Firenze il
7 luglio 2005. Il Manuale è il prodotto finale della prima parte del progetto. E’ già partita una seconda fase i cui obiettivi sono:
– Implementare le schede di valutazione dei rischi nelle attività territoriali;
– Trasferire il manuale agli utenti finali;
– Realizzare attività formative specifiche nelle varie Agenzie;
– Realizzare un manuale che affini l’elaborazione e più completo nelle attività.

(Fonte Arpa Toscana)