Mattanza di pesce siluro nel Mincio

119

È accaduto a Pozzolo (Mantova), «animali lasciati agonizzare per ore e metodi di cattura al limite della legalità» e si dovrebbe replicare il 1° aprile sul lago Endine (Bergamo)

Domenica scorsa, sul fiume Mincio, a Pozzolo (Mantova), si è svolta con inaudita crudeltà una vera e propria caccia al pesce siluro, animale alloctono ritenuto «nocivo» per l’habitat fluviale, quindi oggetto di uno sterminio legalizzato.

Le federazioni sportive di pesca, infatti, con l’autorizzazione della Provincia di Mantova, hanno organizzato la caccia a questi pesci abbassando il livello delle acque per consentire l’immersione di circa 25 sub armati di fucile subacqueo che hanno rastrellato 2 km di fiume e catturato circa 30 pesci siluri, trascinandoli fuori dall’acqua legati ad arpioni e uncini metallici, in alcuni casi ancora vivi e lasciati