Un km di rete killer uccide pesci e uccelli

53

I sommozzatori della Guardia di Finanza hanno recuperato le reti di posta. Tristi primati della Sicilia

I militari del Nucleo Sommozzatori della Guardia di Finanza di Messina, agli ordini del Maresciallo Francesco Strangis, sono intervenuti stamattina, su segnalazione della Lav (Lega Anti Vivisezione), per rimuovere un chilometro di reti da posta posizionate illegalmente sotto costa e incagliate sugli scogli nella zona tra Porto di Porto Rosa e la spiaggia di Furnari (ME). Gli uomini del Maresciallo Strangis hanno lavorato per circa quattro ore al disincaglio delle reti, trovando i resti di pesci e di uccelli rimasti intrappolati nelle maglie. A conclusione dell’operazione hanno sequestrato le reti e redatto un regolare verbale di denuncia.

Nei