Cernobyl è un disastro ancora oggi

42

Suolo radioattivo dall’Ucraina consegnato da Greenpeace all’Agenzia internazionale energia atomica. A 40-50 chilometri di distanza dal reattore il livello di radioattività è da 10 a 25 volte superiore rispetto ai limiti. Ci sono più di 20 milioni di metri cubi di rifiuti radioattivi stoccati impropriamente – Il rapporto di Greenpeace sulle conseguenze sanitarie del disastro- Le analisi del campione di suolo radioattivo (in inglese)

Un campione di suolo radioattivo prelevato fuori dell’area interdetta di Cernobyl, classificato come rifiuto radioattivo dalla normativa europea, è stato consegnato oggi da Greenpeace alla sede dell’Aiea (Agenzia internazionale per l’energia atomica), che ha sede a Vienna.

Si tratta di un campione prelevato a 40-50 chilometri di distanza dal reattore, in zone dove la gente va a raccogliere funghi e mirtilli, eppure il livello di radioattività è da 10 a 25 volte superiore rispetto ai limiti che la Commissione Europea ha stabilito per definire una sostanza come rifiuto radioattivo. Nel campione, esaminato da laboratori austriaci e ucraini, è stato