Sulle Svalbard l’inquinamento delle grandi città

316

Una concentrazione di aerosol di 50 microgrammi su metro cubo e concentrazioni di ozono al suolo pari a 160 microgrammi per metro cubo. L’inquinamento proviene dall’est europeo

Inquinamento atmosferico record sull’Artico. Lo comunica l’Istituto di ricerche polari tedesco «Alfred Wegener» i cui ricercatori hanno rilevato sulla base franco-tedesca di Ny-Alesund delle isole Svalbard, una concentrazione di aerosol di 50 microgrammi su metro cubo, una concentrazione che è già ai limiti di legge nelle città più trafficate ed inquinate.

Contemporaneamente l’Istituto norvegese per l’inquinamento atmosferico, la cui base polare è nelle stesse isole Svalbard, ha rilevato concentrazioni di ozono al suolo pari a 160 microgrammi per metro cubo. Anche questo è un valore da città inquinate ed è per giunta il più alto valore mai rilevato dal