Per i rifiuti elettrici ed elettronici ci penserà l’Assoaree

158

Le aziende di recupero esprimono forte contrarietà alle iniziative unilaterali assunte da alcuni consorzi che hanno indetto gare per l’affidamento dei servizi in assenza delle condizioni operative reali e con il rischio di dover cambiare in corsa le regole, una volta che il quadro normativo ed organizzativo sarà definito

Nasce all’interno della Federazione Imprese di Servizi di Confindustria (Fise), la Federazione Imprese di Servizi di Confindustria, Assoraee (l’Associazione recupero Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche).

Obiettivo dell’Associazione, in questa delicata fase di attuazione della normativa nazionale per la gestione dei Raee, che dal prossimo 13 agosto dovrebbe trasferire, per i rifiuti urbani, le competenze del recupero dai Comuni ai produttori dei beni, è promuovere la qualificazione e la regolamentazione del settore, superando le criticità evidenziate dai Rapporti «Italia del recupero» di Fise e di quello «Ecomafia 2006» (presentato recentemente da Legambiente: circa 11 milioni di tonnellate di