Wwf: l’Iwc va riformata

118

Mentre l’Europa analizza la condizione del Mediterraneo, i balenieri si danno da fare e i pescatori nostrani approfittano di interventi superficiali e non accorti- Il rapporto sulle aree marine protette

L’Europa dice che il Mediterraneo è ammalato e dà i consigli ai Paesi membri per porvi rimedio.
La Commissione internazionale delle balene (Iwc) che presiede le norme per la pesca in mare aperto a livello mondiale è in forte crisi poiché un paese come il Giappone vuole ampliare la caccia alle balene pur avendo un mercato interno in forte calo, ed è riuscita a capovolgere i consensi. Si impone in pratica, come suggerisce il Wwf, un profondo rinnovamento di questo organismo che era nato proprio per difendere i cetacei.
Greenpeace