Il mare in Toscana: ecco i controlli

148

La Regione Toscana, il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali e l’Unione Europea promuovono la valutazione delle risorse ittiche attraverso vari programmi di ricerca e monitoraggio realizzati anche dall’Arpat

Similmente a quanto riportato nel Rapporto dell’Agenzia Europea dell’Ambiente sul Mediterraneo, anche l’Arpat Toscana realizza da decenni vari programmi di monitoraggio in collaborazione con Istituzioni regionali, nazionali e internazionali. Seguono alcuni dei principali ambiti di attività dell’Arpat in ambiente marino.

Le attività di pesca e acquicoltura

La Regione Toscana, il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali e l’Unione Europea promuovono la valutazione delle risorse ittiche attraverso vari programmi di ricerca e monitoraggio realizzati anche dall’Arpat: ad esempio da oltre vent’anni vengono eseguiti campionamenti estivi e autunnali (Medits e Grund) con le relative analisi ed elaborazioni. Parallelamente