Eolico – È scontro in Puglia fra Anev, Aper, Legambiente e Lipu

284

La Lipu evidenzia «come un ?piano regolatore? dedicato (il Prie appunto) sia fondamentale per prevenire almeno le gravi speculazioni e ingiustizie sociali a cui l’eolico ci ha abituato, con l’arricchimento di pochi e il danno per molti in assenza di misure di perequazione»

Pubblichiamo di seguito il comunicato della Lipu pugliese a proposito di una richiesta fatta da Anev, Aper e Legambiente per sospendere il Regolamento Regionale appena emanato in materia di impianti eolici.
In particolare la richiesta nasce a causa dell’introduzione dei Prie (Piani regolatori per gli Impianti Eolici), obbligatori, fra 6 mesi, per i comuni che intendessero ospitare centrali eoliche industriali. Prie per altro già contestati da Confindustria. L’industria eolica chiede la cancellazione di tale obbligo senza mezzi termini.
La posizione della Lipu è «netta e non negoziabile». Ecco il testo.

La Lipu evidenzia come un «piano regolatore» dedicato (il