Ma gli incendi preoccupano la UE?

110

Nonostante gli aumenti di questi fenomeni nell’area mediterranea e l’estensione anche a paesi del nord per via dei cambiamenti climatici, la Comunità europea non finanzia studi e progetti

«Tra il 1995 e il 2004 più di 4 milioni di ettari sono andati in fumo nella regione mediterranea, una superficie maggiore di quella dell’Olanda. Oltre ai danni di tipo sociale (perdita di vite umane e di abitazioni) e ambientale, gli incendi comportano considerevoli conseguenze economiche, non solo a causa della distruzione che causano, ma anche per la grande quantità di risorse che si devono destinare alle misure di prevenzione, estinzione e ricostituzione».
È un passaggio della nota di protesta inviata alle autorità nazionali e alla Comunità europea da studiosi