La scienza preoccupa i giovani e non li informa

249

«Gli specialisti non devono comunicare certezze senza sollevare le relative domande. Gli scienziati si devono sentire responsabili di tale funzione comunicativa, poiché i cittadini li ritengono poco impegnati nell’informare il pubblico». L’indagine ha toccato Ogm, elettrosmog e spazio. Eevidenziata una diminuzione di interesse verso la ricerca

Il 94,3% degli studenti sa cos’è un Ogm e l’86,7% sa che possono essere modificati piante, batteri, virus e funghi. Il 92,5% sa che il termine elettrosmog si riferisce all’inquinamento da campi elettromagnetici e il 95,6% che il fenomeno riguarda antenne, ripetitori, elettrodotti, ma la parola «smog» inganna il 10,3% degli intervistati, convinti che esso si riferisca al traffico urbano. Sull’esplorazione spaziale la teoria del big bang è ben conosciuta (il 95,1%), ma il 25,3% non sa rispondere sul moto dei satelliti e il 12,7% non conosce la galassia che ospita il nostro pianeta.

«Percezione e consapevolezza della scienza»,